Cammini senza tempo

Chiudi gli occhi e immagina di camminare

lungo un sentiero di montagna che attraversa una natura rigogliosa, dei borghi pittoreschi e degli angoli ricchi di storia e tradizione. Lasciati sedurre dalle atmosfere di un tempo che scorre lento e gentile, che porta con sé ricordi e testimonianze. Ascolta il silenzio che ti circonda, ti avvolge e ti accompagna in questa nuova avventura. Ora riapri gli occhi: no, non è un sogno, è tutto vero, in Valle d’Aosta esistono ben due cammini che ti permettono di provare queste emozioni!

Il primo è la storica Via Francigena, un tracciato che affascina sin dal IX secolo e che ogni anno è percorso da centinaia di pellegrini. Questo percorso collega la località inglese di Canterbury con Roma e fu descritto per la prima volta da Sigerico, arcivescovo di Canterbury, durante il suo ritorno oltremanica.
Nel territorio valdostano le tappe della Via Francigena sono cinque: dal Colle del Gran San Bernardo, luogo mistico e denso di storia che segna l’ingresso in Italia, si scende verso Aosta e da qui verso Châtillon, Verrès e Pont-Saint-Martin. Lungo questo percorso è possibile immergersi in scenari impareggiabili, costellati da castelli, borghi e natura incontaminata.

Lungo questo cammino è anche possibile dormire in strutture convenzionate che permettono di effettuare una sosta rigenerante e scoprire con il proprio passo alcuni degli angoli più suggestivi della nostra regione: clicca sotto per scoprire l’elenco delle “strutture amiche” della Via Francigena prenotabili on line!

Il secondo percorso è il neonato Cammino Balteo, un percorso che si snoda in località di bassa e media montagna e che è un vero e proprio inno alla lentezza.

Lungo quasi 350 km, questo tracciato si snoda interamente in Valle d’Aosta tra i 500 e i 1.900 metri s.l.m, tra salite e discese a valle e diversi tratti anche in falso piano. Il livello di quota, mai superiore a 1.900 metri, ne consente la percorribilità in gran parte dei mesi dell’anno. I mesi migliori e consigliati sono quelli primaverili e autunnali.

Basterà seguire il segnavia con il triangolo giallo e il numero 3 per assistere alla bellezza della natura che muta e si adegua al lento ma continuo scorrere del tempo.
Nelle sue 23 tappe il Cammino Balteo tocca la zona del Monte Rosa, la Valle Centrale, la Valle del Cervino, l’area del Monte Bianco e di Aosta, proponendo una successione di scorci inconsueti e incantevoli.

Prenota le tappe

Social Share